W il Carnevale di Zio Pippo

160

Palermo – “Febbraio è un monellaccio e un po’ pagliaccio; balla, ride, impazza e, per le vie, forte schiamazza, nelle strade e nelle sale, accompagna il Carnevale”. E a Palermo. Re Carnevale è venuto al Toy Park, interpretato dallo Zio Pippo, per assegnare al più bel costume, il “Coriandolo d’Oro 2018” e per consegnare la Coppa a chi riceverà più applausi per la lettura della poesia “Il Monachello”, che il signor Nunzio Termini aveva scritto quando inventò questa miscela. E così, lo “Zio Pippo”, ritagliandosi una fetta della festa carnevalizia, organizzata da Andrea Carbocci col suo staff di animazione, ha premiato Serena Madonia di 5 anni, vestita da “Alice”, per la “Maschera più bella al femminile”. Il premio per la “Maschera più bella al maschile”, è andato al piccolo Giovanni Reale, di 2 anni, vestito da “Principe”. Greta Vespignani di 5 anni, un’originale “Dottoressa peluche”, è stata premiata per la “Maschera più originale”. Gabriele Agosta, un simpatico “Arlecchino” di 3 anni, ha vinto il “Coriandolo d’Oro”, per il costume più bello; anche Rosalba, una giovane mamma, molto applaudita dai presenti, si è aggiudicata la Coppa in palio, per aver letto, senza errori, la poesia il “Monachello”. Inoltre, a tutti i partecipanti, sono state consegnate originali tazze da latte e confezioni di caffè Monachello, sponsor della festa, di cui “Zio Pippo”, da molti anni, è testimonial. A conclusione della manifestazione, così si è espresso “Zio Pippo”, al secolo, Giuseppe Taranto: “e così, anche questo Carnevale vola via con la magica allegria dei vostri applausi, in mezzo ai quali mi allontano da voi col consueto, ciao, ciao e… arrivederci al prossimo anno!”

Franco Verruso

CONDIVIDI