Premio Selezione 66° Bancarella

55

 

I libri vincitori e le manifestazioni del Premio Bancarella 2018

Pontremoli (MS) – Il Bancarella ha inaugurato oggi nella Sala Consigliare della Fondazione Città del Libro di Pontremoli, la sessantaseiesima edizione, presentando i 6 libri vincitori del Premio Selezione 2018.

I librai, interpreti del gusto dei lettori, hanno individuato, per il successo di pubblico conseguito, in un percorso iniziato il 1° marzo 2017 e concluso il 28 febbraio 2018, i seguenti volumi tutti editi nell’intervallo di tempo indicato:

Anna che sorride alla pioggia – guido marangoni (sperling & kupfer) – i fantasmi dell’impero – marco consentino/domenico dodaro/luigi panella (sellerio) – l’assassinio di florence nightingale shore – jessica fellowes (neri pozza) – nostalgia del sangue – dario correnti (giunti) – la regina del silenzio – paolo rumiz (la nave di teseo) – Tutto questo ti daro’– Dolores Redondo (Dea Planeta)

Sugli aspetti più propriamente organizzativi si è soffermato il Segretario del Premio Bancarella, Ignazio Landi, accompagnato dai Presidenti delle Associazioni dei Librai, Roberto Lazzarelli e Angelo Panassi.

Nei prossimi mesi il Bancarella sarà impegnato in una serie di eventi in cui presenterà romanzi ed autori. Le prime due tappe saranno a Ravenna e Cesena, nelle mattinate di giovedì 24 e venerdi 25 maggio, dove gli autori incontreranno gli studenti delle scuole superiori delle città, impegnati nel progetto “ Un progetto premia per sempre – Il Bancarella nelle scuole”. Venerdì 8 giugno si sposterà a Cesena dove, nel corso della serata, verrà consegnato agli Autori il “Premio Vincitore Selezione Bancarella 2018”. Lunedì 18 giugno, alle ore 21, il Bancarella sarà protagonista a Sesto San Giovanni, per poi concludere il ciclo di presentazioni, il 7 luglio, sempre in serata, a Marciana Marina.

Il 22 luglio in piazza della Repubblica a Pontremoli, a partire dalle ore 21, il notaio del Premio, Sara Rivieri, aprirà le buste con i voti dei librai, che costituiscono la Giuria del Premio e l’esito dello spoglio incoronerà il vincitore della 66a edizione del Premio Bancarella.

Si ricorda che nella stessa cornice, sabato 21, verrà assegnato anche il Premio Bancarella Sport, giunto alla sua cinquantacinquesima edizione.

Piccola storia del Bancarella

Il Bancarella nasce, come è noto, da una tradizione di emigrazione che ha visto la gente di Lunigiana e principalmente di Montereggio, paese dei librai, abbandonare la propria terra per trovare occasioni di lavoro. Singolare e fertile esito di tale vicenda è stata la diffusione del libro, celato entro gerle di vimini, in un’Italia che a fatica costruiva la propria identità nazionale. A questa attitudine, che vede il libro incontrare la gente e soprattutto i giovani, resta fedele il premio organizzando presentazioni e incontri con le scolaresche italiane e con la popolazione per una promozione della lettura e dell’accesso alle librerie, il cui clima non asettico come quello dei grandi magazzini, induce alla riflessione e consente una scelta non dettata dagli input della pubblicità, ma dal ruolo del libraio che propone, indirizza ed aiuta a soddisfare i bisogni dei lettori.

CONDIVIDI