I libri più letti e commentati ad aprile dal gruppo “Un libro tira l’altro ovvero il passaparola dei libri”

138

 

Firenze – Ecco, come ogni mese, la nostra piccola rassegna sui libri più letti e discussi sul gruppo Facebook Un libro tira l’altro ovvero il passaparola dei libri; in questo mese di aprile, il titolo che ha maggiormente interessato i nostri lettori è Patria , dello scrittore catalano Fernando Aramburu,del quale tutti si dicono entusiasti; ottimi consensi li riscuote anche Resto Qui, di Marco Balzano; si cambia decisamente genere con gli apprezzamenti nei confronti dell’ultima fatica di Stephen King, in collaborazione con Richard Chizman, ovvero il recentissimo  La scatola dei bottoni di Gwendy.

Nel  mese della fioritura dei ciliegi, non potevamo non presentare una breve carrellata di titoli di letteratura giapponese, scelti tra quelli che maggiormente hanno incuriosito i nostri iscritti: ecco quindi il classico Io sono un gatto, di Soseki Natsume, lo struggente Neve sottile di Jun’ichiro Tanizaki, entrambi recensiti sul gruppo e il celebrato Norwegian Wood, di Haruki Murakami.

Altri titoli spesso presente nelle nostre discussioni e che potranno interessare chi sia alla ricerca di letture più intimiste, sono quelle dedicate a Chiamami col tuo nome di André Aciman, Mi sa che fuori è primavera di Concita De Gregorio, Eppure cadiamo felici di Enrico Galiano.

Infine, se preferite un genere alternativo alla narrativa, sul gruppo abbiamo discusso di: Leggermente fuori fuoco, saggio autobiografico del fotografo Robert Capa, Il conto dell’ultima cena di Moni Ovadia, spassosa guida alla cucina della tradizione ebraica, Tutto troppo presto, indagine sociologica di Alberto Pellai  sulla sessualità dei giovani, molto commentato dai lettori con figli in quella critica età.

Se siete appassionati lettori o semplici curiosi in cerca di nuovi titoli, venite a trovarci ed entrate nella comunità di lettori più frequentata di Facebook: Un libro tira l’altro ovvero il passaparola dei libri !

Podio di Aprile

Patria, di Fernando Aramburu (Guanda) – Resto qui, di Marco Balzano (Einaudi) – La scatola dei bottoni di Gwendy, di Stephen King (Sperling & Kupfer).

 Per chi ama la narrativa di tipo intimista: Chiamami col tuo nome, di André Aciman (Guanda)- Mi sa che fuori è primavera, di Concita De Gregorio (Feltrinelli) – Eppure cadiamo felici, di Enrico Galliano (Garzanti).

Consigli di letteratura giapponese: Io sono un gatto, di Natsume Soseki (Neri Pozza) – Neve sottile di Jun’ichiro Tanizaki (Guanda) – Norwegian Wood, di Haruki Murakami (Einaudi).

Saggistica: Leggermente fuori fuoco, di Robert Capa (Contrasto) – Il conto dell’ultima cena di Moni Ovadia e Gianni di Santo (Einaudi) – Tutto troppo presto, do Alberto Pellai (De Agostini).

Testi : valentina.leoni@unlibrotiralaltroovveroilpassaparoladeilibri.it

Grafica e Impaginazione : claudio.cantini@unlibrotiralaltroovveroilpassaparoladeilibri.it

CONDIVIDI