“Raggio di luce”, di Giuseppina Corso

74

Palermo Raggio di luce” – poesie e riflessioni di Pina Corso (Edizioni Drepanum) propone spunti di riflessione attraverso un linguaggio semplice, nelle parole e nei versi, ripercorrendo i ricordi e le ricorrenze, ed utilizzando anche un genere di poesie definito “acrostico”. Pina Corso è stata una mamma che ha lottato, insieme al figlio Tonino, contro la “Distrofia muscolare progressiva tipo Duchenne” che ha colpito Tonino quando era ancora troppo piccolo, per poi spegnersi a soli 18 anni. E proprio attraverso la poesia, Pina Corso ricorda il figlio, questo grande dono di Dio, e forte è la fede e l’amore per Tonino, ma anche per la vita, che si legge in ogni verso e si cela dietro ogni parola.

Tante sono inoltre le persone che in questi anni sono state vicino alla famiglia che l’autrice ringrazia sia in poesia, sia attraverso delle “lettere aperte”. E proprio in una di queste lettere, si legge la storia di Tonino. Il tutto accompagnato dai disegni di Monica Di Mitri che ha curato anche la copertina del libro. Alla fine del volume è anche spiegata l’attività della UILDM a Palermo e dell’assistenza sanitaria presso l’azienda ospedaliera “V. Cervello” al Mini Hospice dedicato proprio a “Tonino Finocchio”. Amore, fede e speranza hanno condotto Pina Corso a donare il suo affetto materno ad altri figli che soffrono della stessa patologia che ha colpito Tonino, nel nome e nel ricordo di un figlio speciale che è stato, e continua a vivere, nei cuori di chi lo ha conosciuto.