Blu Time, rubrica di fotografia

1059

Palermo – Riprende, richiesta dai lettori, la rubrica di fotografia “Blu Time” che si occuperà non solo di fotografie, recensioni, lettura di portfolio ma anche d’informazione tecnica sulle macchine, sugli accessori e sugli ultimi ritrovati del mercato. Il lavoro sarà guidato da un gruppo di fotografi esperti pronti a rispondere a quanti vorranno porre domande sulla fotografia e sul mondo del visuale. Periodicamente proporremo concorsi a premi, mostre fotografiche, presentazione di nuovi talenti fotografici, corsi di formazione per amatori e per i più esperti. La rubrica svolgerà al tempo stesso un ruolo anche propositivo organizzando eventi itineranti coinvolgendo non solo gli amanti della fotografia ma studenti e chiunque vorrà dire qualcosa attraverso l’immagine. Inviate le vostre foto, max 1 a settimana recante una didascalia che ne spieghi, se volete, il significato e con il vostro nome e cognome, verranno pubblicate e se volete potete richiedere un commento tecnico agli esperti che vi risponderanno attraverso la rubrica. Le cose di cui ci occuperemo sono molteplici e ve le faremo conoscere scatto dopo scatto. Se l’iniziativa vi piacerà diventate nostri amici andando sulla nostra pagina FB di Zedinfo e su quella del Giornale del Mediterraneo ma ditelo anche ai vostri amici. Spedite foto e testo a:info@zedinfo.it

Tonino Pitarresi – Direttore Responsabile

Il Comitato tecnico scientifico della rubrica è composto da

Palermo – Resumes, requested by readers, the photography book “Blue Time” which will deal with not just photos, reviews, reading portfolio as well as technical information on the machines, accessories and on the latest developments of the market. The work will be led by a team of experts ready to answer how many photographers will want to ask questions about photography and the visual world. Periodically we propose competitions, photo exhibitions, presenting new photographic talent, training courses for amateurs and for the more experienced. The book will play both a proactive role by organizing roadshows involving not only the lovers of photography, but students and anyone who wants to say something through the image. Send your photos, max 1 week bearing a caption to explain how, if you will, the meaning and with your full name will be published and if you want you can request a technical comment to the experts who will answer you through the phone book. The things we will deal with are many and I know we will make every shot. If the initiative will love become our friends going on our FB page Zedinfo and that of the Mediterranean Journal tell it to your friends. Please send photos and text to: info@zedinfo.it
Tonino Pitarresi – Chief Director
The Scientific Technical Committee of the book consists of

1 – Roberto Bonomo, fotografo

Roberto Bonomo

Roberto Bonomo

Roberto Bonomo, in arte Robert Goodman. Fotografo siciliano. Intraprende un percorso di studi di stampo umanistico fino al raggiungimento della Laurea in Lettere moderne. Inizia a lavorare con la fotografia attraverso vari blog e testate giornalistiche locali. Nel 2013 intraprende a tempo pieno la professione di fotografo viaggiando per quasi due anni tra il Messico e la Spagna. Ultimamente dopo aver preso la qualifica professionale come operatore fotografico collabora con diversi studi e agenzie fotografiche.

Biography

Roberto Bonomo, a.k.a. Robert Goodman, is photographer based in Sicily. He undertook humanistic studies and got a degree in modern literature. Then, he started working as a part-time photographer for various blogs and local newspapers and in 2013 as a full-time photographer in Mexico and Spain. He got a professional qualification as a photographic operator. He currently works on his own and together with various studios and photo agencies.

2 – Maurizio Campanella, fotografo

3 – Fabrizio Coccia, fotografo

4 – Vincenzo Cucco, Resp.settore fotografia/Ass.Cult. Enzo La Grua, Planner of photografic Events

Vincenzo Cucco

Castelbuono (Pa) – La mia vena artistica si è sviluppata da molto giovane, con il disegno per passare già , all’età di 15 anni , dopo un brevissimo periodo di acquerello, alla pittura ad olio, i cui primi tubetti con pennelli e tavolozza mi furono regalati dal grande Bruno Caruso Cucco. Nel 1965 la mia prima partecipazione alla Mostra d’Arte dello Studente Palazzo delle Esposizioni in Roma e subito dopo la prima coppa in una collettiva di Palermo. In contemporanea la fotografia che trae la sua origine da una Bencini “Comet II”. Gli studi non seguirono la mia inclinazione artistica, mi hanno portato altrove senza, però, farmi desistere. Dal 1972 al 2009 alle dipendenze delle Ferrovie dello Stato svolgo attività tecnica, commerciale e giuridica ed anche sindacale, occupandomi anche di attività culturali nell’ambito del cral di pertinenza.

Nell’anno 2000 quale membro della Segreteria Regionale di Palermo dell’Association Europèènne des Cheminots suggerisco l’idea di un concorso fotografico da svolgersi a Castelbuono, a cui è stato, subito dopo, affiancata l’idea di un premio, rivolto ai giovani, dedicato alla poliedrica figura di Enzo La Grua, progetto accolto e condiviso dalla stessa Associazione, dalla famiglia e dalle istituzioni castelbuonesi e non.

Questa iniziativa ha contribuito a far convergere la mia attenzione sempre più nel mondo della fotografia e soprattutto nell’approfondimento della conoscenza dello strumento, nella gestione delle sue capacità tecniche, della storia della fotografia, della lettura dell’immagine fino a condurmi nella curatele e presentazioni di mostre, curandone anche la comunicazione, sia per conto di fotoamatori che di professionisti affermati con il sostegno di critici di alto livello.

L’amore per la fotografia, proteso sempre alla ricerca di sempre nuove emozioni mi ha sempre più stimolato nella ricerca di sensazioni diverse da cogliere in altri ambiti culturali, oggi mi trova coinvolto in collaborazioni con enti ed istituzioni nell’organizzazione di varie iniziative in varie località isolane.

Vincenzo CuccoResp. Field photography / Ass.Cult. Enzo La Grua, PHOTOGRAFIC Planner of Events

Castelbuono – My artistic vein has grown from very young, with the design to pass already, at age 15, after a very short period of watercolor to oil painting, whose first tubes with brushes and palette I were given away by the great Bruno Caruso Cucco. In 1965 my first participation in the Student Art Exhibition Palazzo delle Esposizioni in Rome and soon after the first cup in a collective Palermo. In contemporary photography, which originates from a Bencini “Comet II”. The studies did not follow my artistic inclination led me elsewhere without, however, make me give up. From 1972-2009 in the employ of the State Railways I carry out technical, commercial and legal as well as trade unions, also dealing in cultural activities under the relevant cral.
In 2000 as a member of the Regional Secretariat of the Association Européenne des Cheminots Palermo suggest the idea of ​​a photography contest to be held in Castelbuono, which was soon after, supported the idea of ​​an award, aimed at young people, dedicated to the multifaceted figure of Enzo La Grua, welcomed the project and shared by the Association, with the family and Castelbuono and not institutions.
This initiative has helped to converge my attention more and more in the world of photography and especially in the deepening of knowledge of the instrument, in the management of its technical capabilities, the history of photography, the image reading up to take me in receiverships and presentations exhibitions, also taking care of communication, both on behalf of amateurs than professionals established with the support of high-level critical.
The love of photography, always reaching out in search of new emotions has increasingly stimulated me in the search for different sensations to be seized in other cultural environments, I find now involved in partnerships with companies and institutions in the organization of various initiatives in various island locations.

Riferimenti : www.fotoconcorsolagrua.it

https://www.facebook.com/fotoconcorsolagrua/?ref=hl

cucco@fotoconcorsolagrua.it

5 – Andrea Di Napoli, fotografo, giornalista d’arte

Andrea Di Napoli

Palermitano di nascita, sin da giovanissimo coltiva l’interesse per la fotografia dalla fase di ripresa sino alla stampa in camera oscura. Per un breve periodo di tempo è stato titolare di un piccolo studio fotografico con annessa sala da posa. Successivamente ha conseguito la qualifica di “Addetto alla conservazione dei beni fotografici” ed ha effettuato brevi stage formativi presso importanti aziende (Alinari e Panini). Esperto di Storia della Fotografia, ha portato avanti progetti didattici nell’ambito del F.S.E. nelle scuole. Da alcuni anni collabora con diverse testate sia cartacee che on-line scrivendo recensioni e articoli relativi non solamente al settore fotografico.

Andrea di Napoli, Palermo-born very young cultivates interest in photography from the recovery phase until the print in the darkroom. For a short time he held a small photo studio with adjoining dining pose. He later qualified as “Employed to the conservation of photographic heritage” and performed short internships at major companies (Alinari and sandwiches). Expert of the History of Photography, has been carrying out educational projects under the F.S.E. in schools. For several years he has worked for various publications both in print and online by writing reviews and articles related not only to the photographic industry.

6 – Carmelo Ferrara, fotografo

7 – Eduardo Giunta, fotografo

Eduardo Giunta

Termini Imerese (Pa) – Eduardo Giunta è un fotografo che vive nel settore fotografico già dalla metà degli anni ’80. Nato nel ’72, sviluppa un interesse per la fotografia ed apprende la base della fototecnica con il fratello Filippo che gli trasmette l’interesse e la passione avviando un’attività di sviluppo e stampa immediata nella zona bassa di Termini Imerese. Nel 2004 Edoardo decide di intraprendere un’attività per conto suo, partendo da zero in un locale di 25 mq. Dà vita ad uno studio fotografico laboratorio con il nome di “Hobby Foto” con l’intento di raccogliere quella parte di foto amatori già in evoluzione dal punto di vista digitale, con la passione per la stampa fotografica di una certa qualità di piccolo,medio e grande formato. Qui concentra un po’ di tutto:dalla vendita del semplice rullino alla macchina fotografica compatta, alla Reflex; dalla usa e getta al gadget fotografico fino ad arrivare a stampare anche dai primi cellulari fotografici con porta ad infrarossi.

Professionalità, competenza e tanta esperienza, sono le tre cose che portano avanti l’attività di Eduardo, facendolo crescere fino ad arrivare nel 2014 in via Bevuto, 31 con uno studio fotografico di 60 mq. Ormai maturo anche dal punto di vista dello scatto fotografico, mette in evidenza i suoi servizi che vanno dal wedding al battesimo al book fotografico di vario genere sfruttando location della sua splendida Sicilia. Ispirandosi ai grandi fotografi da Ferdinando Scianna, Fulvio Roiter a David Hamilton, dipinge con la luce evidenziando un elemento fotografico che traduce l’inesprimibile e l’invisibile, scoprendo dei significati che vanno al di là delle apparenze quotidiane delle cose. “Nel mio lavoro ho la fortuna di avere delle aspirazioni, tra queste la massima, la raggiungo nel cercare di congelare momenti dove la naturalezza e la spontaneità rende la foto bella ed interessante. Esso si conclude materializzandosi in un progetto d’immagine che si estende dalla ripresa fino all’impaginazione ed alla stampa senza lasciare nulla al caso. Ciò dipende dalla mia volontà che deriva da uno stato d’animo arricchito da un continuo confronto, in un settore fotografico inteso da me come “Arte” dove la continua evoluzione rende fertile le mie idee e la mia passione”.

Eduardo Giunta is a photographer who lives in the photographic industry since the mid 80s. Born in ’72, he developed an interest in photography and learns the basis of photo equipment with his brother Philip, who conveys the interest and passion for developing and running an immediate output in the lower area of ​​Termini Imerese. In 2004, Edward decides to start a business on his own, from scratch in a room of 25 square meters. It gives life to a photo lab study ilo name “Hobby Photo” with the intent to collect that part of photo enthusiasts already evolving from the digital point of view, with a passion for the photographic print of a certain quality of small, medium and large format. Here focuses a bit ‘of everything: from the sale of simple roller to compact camera, the Reflex; from disposable to the gadget up to photo printing even from the first photo cell with an infrared port.
Professionalism, competence and much experience, are the three things that advance the work of Edward, making him grow up to in 2014 in via Drunk, 31, with a studio of 60 square meters. By now, even the mature of depiction perspective, highlights its services ranging from wedding to the baptism in the photo book of various kinds taking advantage of its beautiful location Sicily. Inspired by the great photographers Ferdinando Scianna, Fulvio Roiter David Hamilton, he paints with light highlighting a photographic element that translates the unspeakable and the invisible, discovering the meanings that go beyond the daily appearances of things. “In my work I’m lucky to have aspirations, among them the maximum, joined her in trying to freeze moments where naturalness and spontaneity makes the picture beautiful and interesting. It concludes materializing in an image project that extends from shooting up pagination and printing without leaving anything to chance. This depends on my will that comes from a mood enhanced by a continuous comparison, in a field of photography understood by me as “Art” where the evolving fertilizes my ideas and my passion. “

 8 -Daniele Li Volsi, fotografo

Daniele Li Volsi

Palermo – Inizia a fotografare a 8 anni con un instant camera, continuando a sperimentare prima in analogico, poi in digitale.

Negli anni non ha mai smesso di studiare fotografia, sia da autodidatta, sia frequentando corsi ad alta specializzazione.

Appassionato del reportage, predilige il racconto delle storie attraverso le immagini, anche sotto forma di video.

Collabora con testate giornalistiche e i suoi reportage sono stati pubblicati su diversi siti e blog nazionali e internazionali. Tra questi, il reportage sul “Teatro dell’Opera dei Pupi” pubblicato sul magazine di Dolce e Gabbana e su italianways.com.

Questa passione del racconto visivo, cerca di condividerla durante i corsi di fotografia che tiene per conto di diverse associazioni.

Daniel Li Volsi, photographer
Palermo – started taking photographs to 8 years with an instant camera, continuing to experiment prior to analog, then digital.
Over the years he never stopped studying photography, is self-taught, either by attending highly specialized courses.
Passionate about the report, prefers the telling of stories through images, even in the form of video.
He collaborates with newspapers and their reports have been published on several sites and national and international blogs. Among them, the report on the “Opera dei Pupi” published in the magazine Dolce & Gabbana and italianways.com.
This passion for visual story, try to share during the photography courses he teaches on behalf of various associations.

10 – Vincenzo Pizzuto, fotografo

Vincenzo Pizzuto

Termini Imerese (Pa) – Nato a Palermo, cresciuto a Termini Imerese (Pa), oggi all’età di 26 anni continuo a coltivare la mia passione per la foto e il mondo fotografico. Lavoro per un grande laboratorio fotografico fornitore di prodotti in tutta Italia e fotografo di cerimonia.

La mia passione per la foto inizia nel periodo delle scuole superiori, quando all’età dei 15/16 anni inizio a muovermi come assistente in uno studio fotografico vicino la mia città, iniziando a girare sempre più matrimoni entrando nella fase“dietro l’obiettivo”e iniziando ad apprendere tutte le nozioni base sulla fotografia e sul post produzione.

Per diverso tempo proseguì questa strada, prendendo man mano confidenza con questo universo affascinante, piano piano ho iniziato a formarmi sulle mie esperienze lavorative o su quelle di chi era più avanti di me. In questo periodo di formazione e apprendimento, ho studiato diverse tecniche fotografiche che vanno dalle più antiche alle più attuali, ho provveduto a crearmi una cultura fotografica sia tecnica che storica senza mai perdere il passo con le evoluzioni e continue tendenze dei nostri giorni, studiando ad esempio anche il passaggio dalla macchina fotografica al cellulare. Dopo tempo, trovo lavoro come rappresentante in un laboratorio fotografico, inizio a fornire studi fotografici, avendo così l’opportunità di entrare a contatto con fotografi operanti del settore.

Pizzuto Vincenzo, photographer
Termini Imerese (Pa) – Born in Palermo, raised in Termini Imerese (Pa), today the age of 26 continue to cultivate my passion for the photo and the photographic world. I work for a large photo lab supplier of products throughout Italy and ceremony photographer.
My passion for the photo began during high school, when at the age of 15/16 years start to move as an assistant in a photo studio near my city, starting to turn more and more marriages entering the phase “behind the lens “and beginning to learn all the basics about photography and post production.
For some time he went on the road, taking as familiar with this fascinating universe, I slowly began to form me about my work experience or those of who was ahead of me. In this period of training and learning, I studied various photographic techniques ranging from the oldest to most current, I proceeded to create me a photographic culture both technical and historical without losing pace with the evolution and ongoing trends of our day, studying at example also the passage from the camera to the phone. After time, I work as a representative in a photo lab, beginning to provide photographic studies, thus having the opportunity to come in contact with photographers operating in the sector.

 

CONDIVIDI