Michelle La Terra e’ stata incoronata Miss Savini 2018. Attribuiti anche i titoli di Mister e Mascotte Savini

216

 

Ragusa – Si chiama Michelle La Terra. E’ una studentessa ragusana. Ed è lei ad essere stata incoronata, Miss Savini 2018. La tradizionale kermesse dedicata al talento e alla bellezza si è svolta nel bar di contrada Mugno promossa dalla struttura diretta da Daniele Leggio e dalla sua famiglia (la moglie Eleonora con le figlie Noemi e Adriana) con la collaborazione dell’associazione Mondo di Luci presieduta da Maria Distefano. All’evento è stata data una speciale caratterizzazione, all’insegna dei colori dell’arcobaleno, per richiamare, in un periodo turbolento per il nostro pianeta, la necessità di pace a tutti i livelli. Oltre a Miss Savini è stato attribuito anche il titolo di Mister Savini e di Mascotte 2018. Questi gli altri premiati. Per le Miss, Ilaria Marabita ha ottenuto la fascia di Miss Fotogenia,

Miss Savini 2018 i protagonisti della serata

Sheyla Jacinti di Miss Eleganza mentre Francesca Solarino è stata selezionata come Miss Simpatia. Alla vincitrice assoluta in premio anche un viaggio offerto dall’agenzia Sojanni Viaggi di Eleonora Barrasso. Il titolo di Mister Savini, invece, è stato attribuito a Michele Stracquadaini di Vittoria. Mister Fotogenia è stato selezionato Barkli Baki mentre la fasca di Mister Eleganza è stata attribuita a Lorenzo Minardi. Infine, Mascotte Savini 2018 la piccola Francesca Chiaramonte mentre la fascia di Mascotte Fotogenia è stata attribuita a Giulia Daraj, quella di Mascotte Eleganza a Martina Chiaramonte, di Mascotte Sorriso a Martina Di Grandi e di Mascotte Simpatia a Leonardo Chiaramonte. La giuria era formata da: Daniele Ricca, Paolo Criscione, Lino Chiaramonte, Luisa Emmolo, Valeria Occhipinti, Alessandro Criscione e Lavinia Cipolla. La serata è stata arricchita da alcuni momenti di intrattenimento con il violino del maestro Daniele Ricca, la performance dei ballerini Luca Leggio e Angelo Saraceno e le canzoni di Peppe Zagara. “E’ stata una bella manifestazione, come sempre, giunta quest’anno alla quinta edizione – sottolinea Daniele Leggio – ringrazio tutti per avere partecipato e l’appuntamento è già fissato per il prossimo anno con la sesta edizione”.

CONDIVIDI