Cenerentola: i mestieri del teatro

170

Spoleto – Oltre che aver rappresentato un’opera “insieme” il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto ha contribuito a rendere possibile anche la valorizzazione di risorse locali che però hanno una professionalità ben definita a livello nazionale e internazionale.

Per questo desideriamo ricordare la presenza, come costumista, di Clelia De Angelis, diplomata allo IED (Istituto Europeo di Design) di Roma in Fashion Design e poi conseguendo un master in Styling. Oltre ad essere spoletina, si è formata tra Roma e Spoleto, lavorando al Teatro dell’Opera di Roma e per undici anni al Festival di Spoleto, ma ancora prima, in una collaborazione che dura ormai da diciassette anni, al Teatro Lirico Sperimentale.

Negli ultimi anni ha curato i costumi per Adriana Asti e Serena Autieri e per il remake di Ben Hur. Tra gli spettacolo che ha curato per il Teatro Lirico Sperimentale ricordiamo A Christmas Eve con la regia della coppia Ricci/Forte e Il matrimonio segreto con la regia di Paolo Rossi.

Clelia rinnova la tradizione di chi a Spoleto ha realizzato costumi per i più bei spettacoli del Festival di Spoleto e dello sperimentale.  Ed è giusto esaltare i genius loci che come gli altri spoletini, soprattutto con professionalità tecniche, lavorano in Italia e all’estero avendo iniziato la loro carriera allo Sperimentale e al Festival di Spoleto.

Ph:Clelia de Angelis e le protagoniste di Cenerentola Insieme

CONDIVIDI