Simposio internazionale “Preserving the Past for the Future” alla Fondazione Cini

1368

 

Venezia – Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore, 23 ottobre, Biblioteca del Longhena. Simposio internazionale. Preserving the Past for the Future. Visions, strategies, actions for enhancing the preservation of the World’s Cultural heritage. «Nell’anno europeo del patrimonio culturale, la Fondazione Giorgio Cini e le Bodleian Libraries dell’Università di Oxford organizzano un simposio internazionale che si svolgerà sull’Isola di San Giorgio Maggiore il 23 ottobre. Alcuni dei più importanti esperti internazionali di diverse discipline come Sarah Thomas (Harvard Library), James Cuno (The J. Paul Getty Trust), Guo Xiaoling (Beijing Capital Museum) e Vint Cerf (Google) analizzeranno i problemi della tutela del patrimonio culturale.

Martedì 23 ottobre, sull’Isola di San Giorgio Maggiore, si terrà il simposio internazionale dal titolo Preserving the Past for the Future. Visions, strategies, actions for enhancing the preservation of the World’s Cultural heritage. Organizzata dalla Fondazione Giorgio Cini insieme a Bodleian Libraries dell’Università di Oxford la conferenza propone un approfondimento sul tema delle sfide politiche, culturali e tecniche che devono costantemente affrontare le istituzioni pubbliche e private per la tutela del patrimonio, tenendo pure in considerazione il ruolo che la cooperazione internazionale può svolgere nella positiva risoluzione di queste problematiche.

Il simposio, che si svolgerà in lingua inglese nella Biblioteca del Longhena, è stato realizzato con il contributo di The Helen Hamlyn Trust. All’evento può assistere il pubblico registrandosi sul sito (http://www.cini.it/events/simposio-internazionale-preserving-the-past-for-the-future).

L’international workshop si aprirà con i saluti istituzionali di Pasquale Gagliardi, Segretario Generale della Fondazione Giorgio Cini, e Ana Luiza Thompson-Flores, Direttore Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa (Venezia). A seguire Richard Ovenden, Direttore delle Bodleian Libraries dell’Università di Oxford, introdurrà il simposio con l’intervento Defining the Heritage in Different Cultures seguito dal primo keynote speech Why preserving cultural heritage is important: what are the main risks of forgetting the past? di Sarah Thomas, Vice Presidente di Harvard Library, che rifletterà sull’importanza della salvaguardia del patrimonio culturale per non perdere il passato. Il secondo intervento dal titolo The Protection of Cultural Heritage in Conflict Zones di James Cuno, Presidente di The J. Paul Getty Trust, si focalizzerà su come sia difficile salvaguardare il patrimonio culturale nelle zone colpite dalla guerra.

Il simposio riprenderà con il keynote speech How international cooperation among cultural institutions can help in preserving and promoting cultural heritage: what can we learn from each other? di Guo Xiaoling, Direttore del Beijing Capital Museum. L’intervento, incentrato sulla cooperazione internazionale tra istituzioni culturali, sarà seguito dalla presentazione di Vint Cerf, Vice presidente e Chief Internet Evangelist for Google, dal titolo What future strategies for the preservation of the Cultural Heritage.

La conclusione spetta a Jack Lohman, Direttore e CEO della Royal British Columbia Museum in Canada, che ha partecipato attivamente all’ideazione di questo simposio, che riassume e presenta “le possibili strategie future per la salvaguardia del patrimonio culturale”.

In linea con la convinzione che la mediazione digitale sia una un’innovazione epocale con importanti conseguenze per la ricerca, l’istruzione e la conservazione dei beni culturali, la Fondazione Giorgio Cini, Factum Foundation for Digital Technology in Conservation e Digital Humanities Laboratory dell’École Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL-DHLAB) hanno lanciato un nuovo centro dedicato alla tecnologia e alla conservazione digitale del patrimonio culturale sull’isola veneziana di San Giorgio Maggiore: ARCHiVeAnalisi e Archiviazione del Patrimonio Culturale di Venezia. Il Centro, istituito grazie al contributo di Helen Hamlyn Trust, verrà presentato in anteprima alla stampa mercoledì 24 ottobre, alle ore 10.30.

Parteciperanno al simposio: Vint Cerf, Google, James Cuno, The J. Paul Getty Trust, Peter Frankopan, Univeristy of Oxford, Pasquale Gagliardi, Fondazione Giorgio Cini, Jack Lohman, Royal BC Museum, Adam Lowe, Factum Arte, Da Dong Ma, Shanghai Gui Yin, Richard Ovenden, Bodleian Libraries Università di Oxford, Shobita Punja, The Helen Hamlyn Trust, Sarah Thomas, Harvard Library, Ana Luiza Thompson-Flores Unesco, Guo Xiaoling, Beijing Capital Museum».

Fondazione Giorgio Cini Onlus, Isola di S.Giorgio Maggiore, Venezia

Info: Foto a corredo dell’articolo: Particolare del pannello centrale del Polittico di Lorenzo di Nicolò di Martino (1404) della Fondazione Giorgio Cini, Galleria di Palazzo Cini, durante il restauro (integrazione pittorica) a cura di Claudia Vittori e Silvia Bonifacio.

Web: www.cini.it

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo

 

CONDIVIDI