Troina: Arte e cultura dello storico Borgo

132

 

Palermo – Arroccata sui Monti Nebrodi, ad una altitudine che raggiunge i 1120 metri sul livello del mare, sorge Troina, antica capitale normanna, ricca di storia e di bellezze naturali e artistiche.

Una speciale Commissione Nazionale ha recentemente comunicato in forma ufficiale che il Comune di Troina rientra tra i “Borghi più belli d’Italia” L’importante riconoscimento premia il grande impegno svolto dalla cittadina normanna per avere compiuto una concreta valorizzazione artistica, culturale e turistica. Adesso sono dunque 20 i paesi siciliani inseriti in questo prestigioso elenco.

Nel paese del Conte Ruggero la stagione estiva viene abitualmente destinata ad iniziative e manifestazioni capaci di allietare sia gli abitanti del luogo che i visitatori abituali e perfino gli ospiti occasionali.

Da alcuni anni l’Amministrazione Comunale punta sull’allestimento di manifestazioni dall’indiscutibile valore culturale. In pochi anni si sono susseguite mostre prestigiose. Dopo quella relativa alle fotografie del reportage che Robert Capa realizzò nel 1943 al seguito delle truppe americane, è stata la volta dell’esposizione di alcune opere di Tiziano e successivamente di quelle del maestro iniziatore del barocco, Pieter Paul Rubens, e di altri pittori dell’età della Controriforma. Nella stagione attualmente in corso, invece, al centro di un suggestivo ambiente naturale, il cosiddetto “Teatro della Radura”, è stata messa in scena una interessante rassegna teatrale intitolata Mythos che ha proposto un cartellone di sei rappresentazioni classiche in collaborazione anche con l’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa.

Reperti archeologici, costruzioni medioevali, edifici monastici e palazzi nobiliari costituiscono le bellezze artistiche di Troina, alle quale si deve aggiungere un “gioiello” urbanistico rappresentato dal caratteristico quartiere di Scalforio dove ogni strada, ogni porta, ogni pietra trasmette una particolare emozione.

Il territorio del Parco dei Nebrodi, che circonda Troina, raggiunge la massima altitudine sulla cima di Monte Soro (mt.1847 s.l.m.). Oltre ad offrire stupendi panorami al visitatore, il parco ospita una rigogliosa vegetazione e una gran quantità di specie faunistiche. Per una sosta, risulta particolarmente pittoresca la Diga Ancipa, nei pressi del centro abitato, oppure, allontanandosi di alcuni chilometri, si possono raggiungere i laghi di montagna, Biviere e Maulazzo, mete obbligate degli escursionisti.

Quassù cerca di imporsi, attraverso intimidazioni e attentati, la spietata violenza della “mafia dei pascoli”. Ma, coloro che amano la Natura, la Montagna e la Legalità esprimono tenacemente il proprio impegno e la propria indignazione.

La cultura e l’impegno civile occupano, dunque, lo spazio che meritano, ma, ovviamente, le iniziative dell’estate troinese non trascurano i momenti destinati alla tradizione, al gioco e allo sport.

Nel corso dell’estate si susseguono a Troina diverse feste religiose tra le quali una folta partecipazione ed una devozione speciale riguardano quella in onore della Madonna dell’Assunta, Patrona e Castellana di Troina, celebrata il 15 agosto, ed i festeggiamenti settembrini per il Patrono san Silvestro. Ovviamente ogni occasione è buona per assaggiare le specialità locali, sia dolci, a base di mosto cotto, che salate, dall’aromatico profumo

Arco Torre
ParcoNebrodi sst289
Troina
Troina Quartiere Scalforio

dei fiori di sambuco.

Molte abitazioni sono state trasformate recentemente in confortevoli bed and breakfast per consentire ai visitatori un comodo soggiorno o, semplicemente, un episodico pernottamento.

Tutte le Ph sono di Andrea di Napoli

Andrea di Napoli

CONDIVIDI