Canova. Eterna bellezza.Nuove aperture serali nei fine settimana 

1201

 

Roma – Canova. Eterna Bellezza: boom di visitatori al Museo di Roma e nuove aperture straordinarie serali tutti i fine settimana. Visitata da oltre 90.000 persone, la mostra sarà aperta straordinariamente di sera ogni sabato e domenica fino alla chiusura del 15 marzo.

«Fino al prossimo 15 marzo, per soddisfare la grande richiesta del pubblico che, dall’inaugurazione fino a oggi, ha superato la soglia dei 90.000 visitatori, la mostra Canova. Eterna bellezza proseguirà con le aperture straordinarie serali tutti i sabati e le domeniche fino alle ore 22.00 (chiusura biglietteria alle 21.00).

Il prolungamento di orario – che si aggiunge a quello di apertura ordinaria tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00 con ultimo ingresso alle 18.00 – partirà sabato 11 e domenica 12 gennaio, per proseguire sabato 18 e domenica 19 gennaio, sabato 25 e domenica 26 gennaio, sabato 1 e domenica 2 febbraio, sabato 8 e domenica 9 febbraio, sabato 15 e domenica 16 febbraio, sabato 22 e domenica 23 febbraio, sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo, sabato 7 e domenica 8 marzo, sabato 14 e domenica 15 marzo 2020.

Ricordiamo che per i possessori della MIC card è previsto l’ingresso alla mostra con biglietto ridotto. La MIC può essere acquistata da tutti i maggiorenni che siano residenti o studenti in atenei pubblici e privati o domiciliati temporanei a Roma e nella città metropolitana di Roma e al costo di 5 euro dà diritto per 12 mesi all’ingresso illimitato in tutti i siti del sistema Musei in Comune e a speciali riduzioni, tra l’altro, per le grandi mostre che si svolgono al Museo dell’Ara Pacis e al Museo di Roma. Tutte le info su www.museiincomuneroma.

La mostra – promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale, prodotta dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Arthemisia, e organizzata con Zètema Progetto Cultura – è curata da Giuseppe Pavanello e realizzata in collaborazione con l’Accademia Nazionale di San Luca e con Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno.

L’esposizione vanta oltre 170 opere provenienti dalle maggiori collezioni pubbliche e private di Canova che comprendono anche esemplari di artisti a lui contemporanei.

Incorniciate all’interno di un allestimento di grande impatto visivo e raccolte in 13 sezioni, le opere in mostra raccontano l’arte canoviana e il contesto che lo scultore trovò giungendo nell’Urbe nel 1779. Attraverso ricercate soluzioni illuminotecniche, lungo il percorso espositivo è rievocata la calda atmosfera a lume di torcia con cui l’artista, a fine Settecento, mostrava le proprie opere agli ospiti, di notte, nel suo atelier di via delle Colonnette».

Museo di Roma, Piazza Navona, 2 – Piazza San Pantaleo, 10

Info:

Telefono: 060608; tutti i giorni ore 9.00 – 19.00

Web: www.museodiroma.it www.museiincomune.it

Ph. Antonio Canova Autoritratto, 1812. Gesso, 89x47x39 cm. Roma, Museo di Roma. Foto di Alfredo Valeriani. Anonio Canova (1757-1822) Napoleone Primo Console, 1801. Gesso, 65x50x30 cm. Roma, Accademia Nazionale di San Luca. Anonio Canova (1757-1822). La Religione, 1814/1815. Gesso, 110x116x55 cm. Roma, Accademia Nazionale di San Luca. Antonio Canova. Amore e Psiche stanti. Gesso, 148x68x65 cm. Veneto Banca spa in L.C.A. Foto di Andrea Parisi. Anonio Canova. Maddalena penitente. Marmo, 95x70x77 cm. The State Hermitage Museum, San Pietroburgo © Mimmo Jodice.

longo@gdmed.it

Amore e Psiche
Antonio Canova Autoritratto
La religione
Maddalena
Napoleone
Presentazione

Giuseppe Longo

 

CONDIVIDI