Josef Koudelka. Radici

1954

 

Roma – Josef Koudelka. Radici.  Evidenza della storia, enigma della bellezza.

«Josef Koudelka. Radici. Evidenza della storia, enigma della bellezza (1 gennaio – 11 aprile 2021), Museo dell’Ara Pacis, Roma. L’unica tappa italiana della mostra che documenta lo straordinario viaggio fotografico di Koudelka con oltre cento spettacolari, grandi immagini, alla ricerca delle radici della nostra storia in più di cento siti archeologici del Mediterraneo.

Le rovine non sono il passato,

sono il futuro che ci invita all’attenzione

e a godere del presente.

Josef Koudelka

L’anno 2021 si apre con la mostra Radici di Josef Koudelka al Museo dell’Ara Pacis di Roma il 1° gennaio 2021. Promossa nella sua unica tappa italiana da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzata da Contrasto e Magnum Photos in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, l’esposizione – inserita nel programma culturale di Roma Capitale Romarama e de La Festa di Roma 2021 – resterà aperta al pubblico fino all’11 aprile 2021.

La mostra ripercorre lo straordinario viaggio fotografico di Josef Koudelka, alla ricerca delle radici della nostra storia, proponendo oltre cento spettacolari immagini panoramiche, molte di grande formato. Poterle ammirare al Museo dell’Ara Pacis permetterà un’esperienza unica, un’immersione a tutto tondo nel viaggio a ritroso proposto da Koudelka e nella sua inedita e personalissima riflessione sull’antico, sul paesaggio, sulla bellezza che “suscita e nutre il pensiero”.

Trent’anni di fotografie realizzate in diciannove diversi paesi e in più di cento siti archeologici tra i più rappresentativi per la storia del Mediterraneo. Con le sue splendide immagini, realizzate tra la Siria, la Grecia, la Turchia, il Libano, Cipro (Nord e Sud), Israele, la Giordania, l’Egitto, la Libia, la Tunisia, l’Algeria, il Marocco, il Portogallo, la Spagna, la Francia, l’Albania la Croazia e naturalmente l’Italia, questo lavoro, rifuggendo la semplice illustrazione e documentazione delle rovine, sceglie di dare respiro a ciò che resta delle vestigia delle antiche civiltà del Mediterraneo, rappresentandole in un’eterna tensione tra ciò che è visibile e ciò che resta nascosto, tra enigma ed evidenza, riuscendo infine a catturare il significato di un mondo che rischiamo di perdere.

Una mostra-evento attesissima, dopo la prima tappa a Parigi presso la Bibliothèque Nationale de France, che offre per la prima volta al pubblico un lavoro senza precedenti.

La mostra è accompagnata dal libro Radici pubblicato da Contrasto.

Josef Koudelka (Moravia, 1938) è uno dei fotografi più importanti del mondo. Nel 1968 immortala l’invasione sovietica di Praga pubblicando le foto con la firma P.P.; l’anno successivo lascia la Cecoslovacchia come richiedente asilo politico e poco dopo entra nell’agenzia Magnum Photos. I suoi lavori sono stati esposti nei più importanti musei internazionali, ha vinto numerosi premi come il Prix Nadar e pubblicato molti libri come, con Contrasto, Zingari, Invasione 68 e Decreazione».

Museo dell’Ara Pacis Lungotevere in Augusta (angolo via Tomacelli), Roma 

Info Mostra:

Josef Koudelka. Radici

Museo dell’Ara Pacis, 1 gennaio – 11 aprile 2021. Orario: Tutti i giorni 9.30 – 19.30. Biglietto “solo mostra” € 11,00 biglietto intero;€ 9,00 biglietto ridotto; Ridotto per i possessori di MIC card.    

Info:

Telefono: 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)

Web: www.arapacis.it www.museiincomune.it

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo

CONDIVIDI