The Breakfast Pavilion

462

Venezia – The Breakfast Pavilion è un progetto curatoriale che si propone di fondere i mondi dell’arte e del design in un unico happening, superando gli usuali confini tra le discipline. Per l’occasione, durante i giorni della Vernice della Biennale d’Arte di Venezia (10, 11, 12 Maggio), uno spazio solitamente dedicato all’arte contemporanea (A plus A) verrà trasformato in una caffetteria, creando un ambiente informale dove l’arte possa venir discussa, prodotta, performata e “mangiata”.

In particolar modo in Italia, la colazione è uno dei momenti più importanti della giornata, dove amici, colleghi e familiari s’incontrano, preparandosi ad affrontare gli impegni quotidiani. Per questo motivo, durante i tre giorni dell’evento, gli artisti invitati (Anna Sophie Berger, Olaf Nicolai, Nicole Wermers) prepareranno una speciale colazione per i loro ospiti, a partire dalle 9.00 fino alle 12.00 di mattina (durante questo orario, si potrà accedere al padiglione solo su invito). Inoltre, una selezione di designer internazionali trasformeranno lo spazio in una vera e propria caffetteria, producendo serie di oggetti, in molti casi concepiti appositamente per l’evento (ed in vendita presso la galleria). L’obiettivo di questo padiglione temporaneo è quello di creare uno spazio dove la comunità degli artisti e quella dei designer si possano incontrare creando un ambiente informale dove confrontarsi e discutere, abbattendo i limiti tra le singole discipline. Ogni giorno, dalle 12.00 fino alle 19.00 la galleria sarà aperta al pubblico, che avrà l’opportunità di visitare lo spazio, bere un caffè o mangiare una fetta di torta, chiacchierare o fare un meeting di lavoro. A testimonianza dell’evento, verrà inoltre prodotta una pubblicazione. The Breakfast Pavilion è un progetto curato da Marco Campardo e Lorenzo Mason (M-L-XL)* e Luca Lo Pinto** con la partecipazione speciale di Maria Jeglinska. Per ulteriori informazioni potete scrivere a (studio@m-l-xl.org). A plus A: A plus A è stata la sede ufficiale del padiglione Sloveno, durante tutte le Biennali tra il 1998 e il 2014. Dal 2015, sempre sotto la direzione di Aurora Fonda e Sandro Pignotti, A plus A è stata trasformata in una galleria privata. Tra le varie attività di cui si occupa, c’è la Scuola per Curatori, una realtà unica in tutta Italia per l’offerta formativa sperimentale e per lo standard elevato degli studenti. (www.aplusa.it).

*Marco Campardo e Lorenzo Mason Fin dal 2005, Marco e Lorenzo hanno fondato differenti progetti, a partire da Tankboys (studio di graphic design e art direction), ad Automatic Books (casa editrice di libri d’artista), curando mostre (tra cui Manifesto), insegnando in varie università e tenendo workshop e conferenze. Da quest’anno hanno fondato M-L-XL, uno studio di produzione e ricerca attraverso il design, l’arredamento, la tipografia e l’editoria.

**Luca Lo Pinto (Roma, 1981) vive e lavora a Vienna e Roma. Attualmente è curatore alla Kunsthalle di Vienna. È co-fondatore della rivista e casa editrice NERO. Alla Kunsthalle Wien ha organizzato le personali di Pierre Bismuth, Charlemagne Palestine, Nathalie du Pasquier, Babette Mangolte, Camille Henrot e le collettive More than just words, Individual Stories e Function Follows Vision, Vision Follows Reality. Tra le altre mostre da lui curate si segnalano XVI Quadriennale d’Arte (Palazzo delle Esposizioni); Le Regole del gioco (Fondazione Achille Castiglioni); Trapped in the Closet (Carnegie Library/FRAC Champagne Ardenne); Antigrazioso (Palais de Toyko); Luigi Ontani-AnderSennoSogno (Museo H.C. Andersen); D’après Giorgio (Fondazione Giorgio e Isa de Chirico). I suoi scritti sono apparsi su numerosi cataloghi e riviste internazionali.

A plus A Gallery, San Marco 3073, Venezia

INFO: [The Breakfast Pavilion. A plus A, 9.00 – 19.00 – 10, 11, 12 Maggio]

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo

CONDIVIDI