Conclusa felicemente l’edizione 2017 dei “Giochi sotto l’ombrellone”

459

 

Palermo – Domenica 3 settembre si è conclusa l’estate giocosa dello”Zio Pippo” che da anni (49), con i suoi giochi e giochini, anima la spiaggia mondellana, dal 18 giugno, domenica dopo domenica, per tutti i gusti e per tutte le età, ha allietato i tanti mondellani che, stanchi degli ozi forzati, volevano muoversi. “E il gioco -afferma lo Zio Pippo- è l’unica medicina; soltanto dedicandosi ad esso -continua il noto conduttore, si dimenticano le passioni, gli affanni, le tristezze e, ovviamente, non sto parlando di giochi d’azzardo che, in verità, dovrebbero chiamarsi, lavori d’azzardo, bensì dei veri giochi che sono del tutto diversi. Ti fanno correre, saltare senza estenuarti; ti fanno pensare ma non ti turbano, ti fanno ridere e ti danno gioia, mettono alla prova senza umiliazioni ed esercitano il senso della memoria, l’abilità manuale, lo spirito d’osservazione, la memoria e l’agilità. Serve ad arricchire la vita -conclude Zio Pippo- e i molti mondellani che l’hanno capito, ogni settimana, al 18 giugno, si sono dati appuntamento per vincere tanti premi offerti dallo sponsor, Caffè Monachello”. Domenica 3 settembre è finita l’Estate dei giochi, il 15 si chiude la stagione ed i ragazzi ritornano a scuola ed i genitori al loro lavoro. Domenica è stato, soprattutto, il momento della premiazione per i giochi a lungo termine e, per “Il Proverbio scompigliato”, la coppa è stata assegnata alla signora Maria Busalacchi; una coppa per “Il Trottolone”, è andata ad un nonno, un giovanotto di… 77 anni, unico fra i tanti, a fare roteare “a strummula” per ben 38 secondi. La famiglia Tutone, papà Tanino, mamma Ina, i figli Dario, Mario, Maurizio e Gabriella, hanno costruito un delizioso maniero che è stato decretato essere il più bello tra tutti i 56 castelli che hanno gareggiato. Il gioco grafico-pittorico, “La Mia Mondello”, che voleva un disegno o un dipinto che raffigurasse una Mondello, come si vorrebbe che fosse, è stato vinto da un 58enne per quanto riguarda i senior, Gianfranco Anselmo e, per gli junior, da un giovanottino di prima Media, Matteo Pizzullo. Il gioco “Miss e Mr. Mondello Baby” è stato vinto da una dolcissima bimba di 9 anni, Giorgia Bono e da un furbacchione di 9 anni, Gabriele Mallia. Il Monachello d’Oro, che ogni anno premia il talento musicale, è stato vinto dalla bella e brava Rosa Bonanno che, scelta tra 28 concorrenti, dal M° Angelo Messina, ha cantato “Amore unico amore” di Mina. L’ultimo gioco che è stato giudicato da tutti i presenti a furor di applausi, è stato “Piccoli e Grandi Attori sulla sabbia”. Per i piccoli ha vinto Alessia Balsamelli che ha ben recitato “Il Monachello”, e per i grandi ha vinto un “Petru Fudduni” d’eccezione, interpretato dal mondellano Michele Pelliccia che ha recitato la poesia “Tu u culuri cci a’ taliari”, scritta dal sig, Nunzio Termini, quando inventò la miscela. Prima di chiudere la premiazione, il pittore Ignazio Pensovecchio, ospite ogni anno dello Zio Pippo, ha voluto offrirgli una tela facente parte della collezione del suo “Profondismo Pittorico”, corrente artistica da lui stesso creata. Con l’augurio di un buon autunno ed un bacio alla vita, Zio Pippo ha concluso la 49ª edizione dei “Giochi sotto l’ombrellone”, dando appuntamento alla prossima.

Franco Verruso

CONDIVIDI