Orlando e Cusumano hanno incontrato il Direttore Generale dell’Apt Basilicata per un partenariato tra Palermo e Matera

383

 

Palermo – Il Sindaco Leoluca Orlando e l’Assessore alla Cultura Andrea Cusumano hanno incontrato oggi a Villa Niscemi una delegazione dell’Agenzia di Promozione Territoriale Basilicata, guidata dal Direttore Generale Mariano Luigi Schiavone, che ha proposto alla città di Palermo, Capitale della Cultura 2018, un partenariato con la Regione Basilicata e il Comune di Milano, quali poli culturali del nord e del sud d’Italia.

L’APT Basilicata. Infatti, sta ponendo in essere, in vista del 2019 – anno
in cui Matera sarà Capitale europea della cultura – diverse iniziative; tra
queste, una delle più significative si pone l’obiettivo di creare accordi
stabili di collaborazione con le due grandi Città che segnano idealmente i
confini Nord e Sud del nostro Paese: Milano e Palermo che, nella
prospettiva di Matera 2019, diventano le grandi porte di accesso alla
Capitale europea della cultura.

L’accordo, troverà una prima concreta attuazione fra autunno 2017 e
primavera 2018 con due eventi tematicamente connessi: IDesign, che si terrà a Palermo dal 10 al 19 novembre e Fucina Madre – Expo
dell’artigianato e del design, che si svolgerà a Matera nella primavera del
2018.

“L’incontro che si è tenuto – dichiara Orlando – getta le basi di una
collaborazione Palermo-Matera-Milano, in occasione di Palermo Capitale
Italiana della Cultura 2018 e Matera Capitale Europea della Cultura 2019,
al fine di creare un programma sinergico che possa mettere a sistema delle
relazioni già instaurate negli ultimi anni, soprattutto con attività
culturali e per poter promuovere il sistema Paese attraverso queste due
grandi cornici”.

“Il tema che collega le programmazioni di Matera e Palermo – sottolinea
Cusumano – riguarda la Mediterraneità, chiave di volta della lettura anche
dell’identità europea oggi. Sulla falsariga di questo tema verrà allestita
una serie di iniziative culturali di ampio respiro che potranno essere
contemporaneamente realizzate sul territorio nazionale, appunto attraverso
Palermo, Matera e Milano”.

“L’idea – evidenzia Schiavone – è quella di rendere possibile un contatto
fra Palermo e Matera nel segno della cultura e della creatività. In questo
senso le due Città, oltre ad essere unite dall’importante ruolo di Capitale
che rivestiranno rispettivamente nel 2018 e nel 2019, possono trovare un
terreno di comunicazione condivisa a partire da quella visione di sviluppo
incentrata su innovazione e conoscenza che evidentemente le accomuna.
Creatività e design sono iscritte nel DNA di queste due Città straordinarie
e dalla irresistibile capacità attrattiva; in entrambe, la tradizione
artigianale incontra il design creando prodotti culturali originali e nuovi
scenari evolutivi”.

CONDIVIDI