I vincitori della quarta edizione del Premio per la traduzione poetica “Benno Geiger”

801

 

Venezia – I vincitori della quarta edizione del Premio per la traduzione poetica “Benno Geiger” «Moira Egan e Damiano Abeni vincono la quarta edizione del Premio per la traduzione poetica “Benno Geiger” indetto dalla Fondazione Giorgio Cini. A Nicola Verderame il riconoscimento come giovane traduttore. Moira Egan e Damiano Abeni vincono con l’opera “Italia” di Charles Wright (Donzelli Poesia) mentre a Nicola Verderame va il premio come giovane traduttore per “Il vino dei giorni a venire” di Tuğrul Tanyol (Giuliano Ladolfi Editore) Una segnalazione speciale per Ottavio Fatica e Massimo Bocchiola, per l’opera “Poesie scelte” di W.H.Auden (Adelphi), e Chetro De Carolis, per l’opera “Poesie” di Stephane Mallarmé (Marsilio). Assegnate anche le tre borse di studio associate al Premio e due menzioni speciali per i giovani Martina Morabito e Lorenzo Mari».

Damiano Abeni e Moira Egan

Motivazione per il premio Geiger per la traduzione 2017

La giuria ha deciso unanime di conferire il premio Geiger per la traduzione a Damiano Abeni e Moira Egan per la magistrale resa delle poesie italiane del poeta statunitense Charles Wright raccolte nel volume Italia, pubblicato dall’editore Donzelli. In quest’opera si racchiude il corpus di poesie dedicate dal “filosofo-poeta degli Appalachi” all’Italia, nel corso di mezzo secolo di appassionata frequentazione di città, luoghi, persone, opere d’arte e stati d’animo del nostro paese (con diversi testi dedicati a Venezia). Se Charles Wright, nella definizione dei curatori, “ha passato una vita a tradurre i segni del tempo e della natura in parole”, Damiano Abeni ha passato decenni come ambasciatore e traduttore dei principali poeti americani contemporanei con eguale dedizione ed eleganza. Per questa importante silloge egli si affianca a Moira Egan, poetessa e traduttrice americana che conosce profondamente entrambe le tradizioni in un’esemplare opera di dialogo interlinguistico e interculturale. Il sodalizio riesce nell’impresa tutt’altro che banale di non far perdere nella versione italiana il senso di intima conoscenza e ammirata distanza che lega Charles Wright al paesaggio e alla storia italiana, di cui si fa cantore con eguale affetto verso i grandi personaggi e i piccoli episodi quotidiani. L’itinerario del poeta diventa, grazie a Egan e Abeni, anche un viaggio nella lingua italiana, nel suo rapporto mai scontato con la prosodia inglese e la dizione americana. Adottando la loro resa della poesia “Omaggio a Giorgio Morandi”, il binomio Moira Egan e Damiano Abeni si mette con ammirato affetto al servizio di una poetica segnata da “ciò che è più importante, l’esclusione […] finché la forma scaturisce da ciò che è stato dato, / e mai imposto / raschia e cancella, raschia e cancella / finché l’oggetto [delle poesie di Wright] si fa nitido”.

Nicola Verderame

Motivazione

Il Premio Benno Geiger 2017 per la sezione Giovani Traduttori viene assegnato all’unanimità a Nicola Verderame per la traduzione dell’opera Il vino dei giorni a venire. Poesie scelte 1971-2016 del poeta turco Tugrul Tanyol, Ladolfi editore 2016. Nicola Verderame – doctoral fellow presso la Berlin Graduate School Muslim Cultures and Societies col progetto dottorale “Fountain Building in the Late Ottoman Empire: Modernization and Heritage” – pone le proprie competenze linguistiche e traduttive in dialogo con la poetica di uno dei più apprezzati e raffinati poeti turchi contemporanei, esponente di punta della cosiddetta “generazione degli anni ottanta”, attenta al lirismo ma anche al primato politico dell’arte. Verderame riesce con successo nell’impresa trovando nei riferimenti alla mitologia greca e ai compositori italiani del periodo barocco un fertile terreno di incontro per esaltare la preziosità del verso di Tanyol. Puntuali ed esaurienti apparati critici corredano l’opera, permettendo anche al lettore italiano non in grado di avvalersi del testo originale a fronte di comprendere alcuni preziosismi della lingua ottomana.

Fondazione Giorgio Cini Onlus, Isola di S.Giorgio Maggiore, Venezia

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo

Px:Damiano Abeni, Moria Egan e Nicola Verderame vincitori della quarta edizione del Premio per la traduzione poetica “Benno Geiger”

CONDIVIDI