Grande attenzione per il libro “Hic sunt leones”

2152

 

Roma – Grande interesse che sta suscitando il libro di Armando Colagiacomo, Hic sunt leones (Edizioni Kimerik)

Il libro può essere acquistato su tutti i cataloghi on line (IBS – Feltrinelli – Mondadori – Kimerik – Amazon Libreria Universitaria) e nei vari punti vendita. L’autore parteciperà alle prossime fiere e il libro sarà presentato in numerose attività editoriali a livello Nazionale.

Hic sunt leones (Qui ci sono i leoni). Africa, terra antica, terra di popoli che hanno saputo volgere gli ostacoli a loro favore, dando vita a civiltà millenarie che si snodano nei secoli, arrivando fino ai giorni nostri. Civiltà che hanno sviluppato una loro identità, amando il loro mondo e difendendolo, senza mai indietreggiare davanti ai tanti popoli invasori che hanno messo piede su quelle sponde per lungo tempo. Il romanzo parla della dinastia Nuri Al Nahil che ha generato uomini colti, eroi, uomini d’affari che si troveranno a operare nel Nuovo Mondo come veri e propri pionieri. Gli ultimi esponenti lotteranno contro un nemico militarmente soverchiante e si scontreranno con il cambiamento dei tempi. In questo contesto incroceranno una famiglia italiana, che ha vissuto l’epopea dell’Unificazione e vive quella dell’aspirazione imperiale della Nuova Italia. La trama si innesta su fatti di guerra e amori, sullo sfondo di vicende storiche che vanno dalle origini sino all’età moderna.

Armando Colagiacomo è nato il 4 aprile 1949 a Segni, in provincia di Roma e risiede a Cisterna di Latina (LT). Proveniente dalla provincia di Frosinone e affascinato dalla vita rurale e dalle montagne innevate, sin da bambino, tra i racconti del nonno e le lezioni degli insegnanti, si avvicina con curiosità ai fatti storici. Si diploma all’Istituto Tecnico Industriale Statale come Capotecnico per l’Industria Chimica. Subito dopo il servizio militare, inizia a lavorare come tecnico di produzione nello stabilimento di una multinazionale americana specializzata in additivi chimici per l’industria. Inviato in Libia come rappresentante di assistenza e vendita nei campi petroliferi, in seguito fu promosso come Dirigente e Direttore Vendite per tutti i paesi intorno al Mar Mediterraneo, Mar Nero e Mar Caspio. Oltre che in Libia, ha vissuto in Algeria ed Egitto. Per lavoro ha girato il mondo. Attualmente è in pensione, ma il ricordo dei vari viaggi lo ha avvicinato alla scrittura.

CONDIVIDI