Polifonie d’autore

1232

 

Cefalù (Pa) – ….Note a grappolo, a cateratta, a cascata, molteplici, rapide, precise, rutilanti, espressive, creando suoni policromi, policromatici, variopinti, contrastanti, contrappuntati da dissonanze ermetiche e da armonie godibili, come se le mani degli esecutori sui tasti del piano fossero cento e non solo due o quattro, ci hanno ancora una volta esemplificato il concetto che il saper suonare bene, spesso o quasi sempre, rende digeribile anche qualche pezzo ad una prima audizione indigesto.

Un concerto pianistico, apprezzabilissimo per la tecnica inappuntabile e sapiente esibita dai valenti esecutori già applauditi su molteplici altre prestigiose ribalte: il palermitano Giulio Potenza e la norvegese Oda Hjertine Voltersvik, giovanissimi virtuosi della tastiera, entrambi, che alla passione per la musica uniscono un talento ed una preparazione non indifferenti; hanno suonato alcuni brani a quattro mani in una osmosi impeccabile che ha caratterizzato l’inesauribile linfa del loro stile.

La Voltersvik, in particolare, perla nello stagno, splendida donna che amalgama l’eleganza formale della sua professionalità con la grazia ed la prestanza fisica che la connotano.

Encomiabile anche l’umiltà che li ha contraddistinto: ai meritatissimi nutriti applausi ricevuti hanno risposto con un semplice inchino ed hanno abbandonato il proscenio senza indugiare; soltanto uno o due brevissimi ritorni per ringraziare ulteriormente il pubblico che li ha convintamente gratificato.

L’evento che il duo pianistico Potenza/Voltersvik ha profferto, svoltosi al Teatro comunale “Cicero” lo scorso 25 novembre alla presenza del Sindaco della città Rosario Lapunzina accompagnato dalla sua gentile consorte Giuseppina Avanzato, dell’Assessore Vincenzo Carbo e di uno scelto e numeroso pubblico, fra il quale non è da sottacere il nominativo di Angela Maria Giardina moglie del compianto violinista Salvatore Cicero, artista di vaglia che ha dato lustro al nostro comprensorio ed al quale è stato dedicato il teatro, è conclusivo della manifestazione organizzata dal Comune di Cefalù con la collaborazione della Pro Loco, del Cinema Di Francesca, degli Amici della Musica e della Fondazione Culturale Mandralisca in occasione della Giornata Mondiale contro il femminicidio.

Giuseppe Maggiore

CONDIVIDI